Dogs out of the Cage

https://www.facebook.com/groups/1627936957529822/http://www.animabestiale.it/

“Fuori i cani dalle gabbie”…. La community

Oggetto

Sensibilizzare l ‘opinione pubblica sul maltrattamento e i combattimenti clandestini dei cani.

Metodo

Interviste, video interviste, spot ad atleti, arbitri, coach e dirigenti che praticano sport da ring ed MMA.
Si scelgono testimonial per campagne propagandistiche ( es. un campione famoso ), allestimento all’interno dei palazzetti, in occasione di nostri eventi sportivi, di stand per la raccolta di fondi da destinare a canili o associazioni animaliste che si occupano di cani abbandonati dopo i combattimenti.

Location

Milano in the cage, gala di MIX MARTIAL ARTS ( 5° edizione ) , Super Mazzate di Natale
( 3°edizione ) gala di sport da ring ed MMA, Fast and Fourius ( 7° edizione ) gala di sport da ring ed MMA. Robbio in the cage, gala di MIX MARTIAL ARTS ( 3 edizione ). Queste sono manifestazioni a carattere Nazionale ed Internazionale organizzate dalla “ BORN TO FIGHT “.

Testimonial

In ogni edizione l’ apertura della manifestazione viene fatta da Margot ( amstaff ), Poldino (pitbull ), biby ( meticcio) Tyson ( bulldog ). I cani vengono lasciati liberi all’ interno della gabbia dove, giocano e dimostrano la loro natura docile e affetuosa…..subito dopo un nostro dirigente microfono alla mano, spiega il perche’ i cani si trovano in gabbia e presenta la nostra Community.

Dirigenti

Alberton Claudio, Mara Viale, Gabriele Vinciguerra, Boris Viale e Viola Serra.

Sede della Community

Vecchia Maniera fight club. Borgo Ticino ( No )

Breve Cronistoria

La prima edizione del gala Internazionale “ Milano in the cage “ organizzato nel maggio 2010 presso il Palasesto di Sesto San Giovanni, diede il via alla nostra importante causa. La gabbia che stavano montando ( 10mt x 10mt ) enorme e di forte impatto, fece da detonatore a quella che di li a brave sarebbe diventata una “ bomba “ mediatica.

Le considerazioni del Presidente Alberton Claudio, sulle condizioni di vita dei cani usati per combattimenti , furono immediatamente condivise dai due soci Boris Viale e Gabriele Vinciguerra.

Animalisti convinti e possessori di cani i dirigenti BTF capirono immediatamente l ‘occasione di poter denunciare un fenomeno grave e diffuso nella malavita. Margot ( l Amstaff ) del Presidente Alberton e Poldino ( pitbull ) di Max Greco, amici dalla nascita erano presenti e ben felici di dare il via e diventare TESTIMONIAL di quest’importante iniziativa a difesa dei loro fratelli.

Detto fatto, si spensero le luci e nel buio completo lasciammo liberi i nostri cani che ovviamente incominciarono a rincorrersi e giocare. Quando le luci si accesero l’imbarazzo iniziale mischiato a stupore fu rafforzato da un inizale ohohoh seguito da qualche fischio.

Era evidente che inizialmente non fu capita la presenza dei due cani ma quando fu palese che i due giocavano allegramente il pubblico si rilasso’ e il Presidente prese il microfono e spiego’ tra lo stupore generale la lodevole iniziativa per denunciare una piaga: il combattimento clandestino tra cani. Va da se che fu un tripudio di applausi e complimenti perche’ il nostro mondo e’ composto da fighters animalisti, da un pubblico amante dello sport e non del macello.

Allora fu lanciato il grido FUORI I CANI DALLE GABBIE, che divento’ da quel momento il motto e il nome della nostra COMMUNITY. Da allora l’iniziativa trovo’ il consenso e la disponibilita’ di tutti i fighters che attraveso foto ed interviste testimoniavano per la giusta causa. In gabbia combatte l’atleta che di sua spontanea volonta’, ben preparato, firmando uno stipulato contratto combatte nella gabbia o sul ring consapevole delle rigide regole che si devono rispettare.

I cani non combattono per far divertire gente senza scrupoli che lucra sulla loro pelle e nel momento della sconfitta ( se vivi ) li abbandona al loro tragico destino.

I CANI NON COMBATTONO PER DIVERTIMENTO.

Clicca per commentare

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai Su